Verifiche non vi temiamo!!!

di Emilia Sansonetti e Simona Restauri. Co-teaching:per una didattica innovativa inclusiva!

Verifiche non vi temiamo!!!

Ribaltiamo la modalità standard di proporre questionari e grazie a Kahoot  rendiamo  gli alunni stessi protagonisti della costruzione della verifica. In che modo? Dando loro la possibilità di creare dei quiz su alcune tematiche prestabilite e  lasciamoli sfidare i compagni!

Vi raccontiamo in che modo abbiamo organizzato questa attività innovativa ed inclusiva!!!

Diciamo subito che il successo che abbiamo riscontrato in questa esperienza  si evince dal  lavoro di gruppo. Se  è vero che con questa modalità non riusciremo a valutare al meglio la prestazione del singolo, è pur vero che al termine avremo un quadro preciso del livello di apprendimento dei singoli gruppi rispetto all’argomento proposto.  

 

Entriamo nei dettagli. Kahoot è una piattaforma gratuita che permette di  creare quiz, sondaggi e verifiche. Anche se è in lingua inglese, questo tool ha una struttura semplice ed intuitiva, infatti è indicato per studenti di ogni ordine di scuola.

Vi presentiamo nei particolari  la nostra attività, per darvi un’idea concreta del lavoro che abbiamo realizzato!!!

Primo passo, indispensabile per dare avvio ai lavori: registrazione, da parte dell’insegnante, sulla piattaforma al seguente link: https://getkahoot.com/

Secondo passo: dividere la classe per gruppi eterogenei che siano funzionali, spiegare l’attività che si vuole proporre e utilizzare sempre degli organizzatori anticipati per supportare gli alunni che potrebbero avere più difficoltà a comprendere la consegna. Si stabilisce, in accordo con tutti, quale sarà il premio simbolico che il gruppo vincitore otterrà.

Terzo passo: gli alunni elaborano il proprio quiz a cinque domande. Il supporto dell’insegnante in questo caso è fondamentale per gestire le fasi dell’elaborazione del test.

Quarto passo: ogni gruppo che termina la stesura del suo test, inizia, entrando nel profilo appena creato, a compilare il suo quiz. Anche in questa fase il ruolo dell’insegnante che guida gli alunni è prioritario.

Nella schermata predisposta si inseriscono la domanda e le quattro risposte, poi si spunta quella esatta e si avanti fino a caricare il numero di “questions” desiderate. Si possono anche scegliere i tempi da dare al giocatore per effettuare la sua risposta e se si vuole adottare un sistema che tenga conto dei punteggi conseguiti. Quando il quiz viene lanciato dal docente verrà creato un proprio numero PIN univoco, generato in modo casuale dal sistema. Tale Pin costituirà la password che permetterà ai giocatori di iniziare a sfidarsi.

Quinto passo: i gruppi di alunni entrano  sulla piattaforma e si sfidano, ogni gruppo deve superare il quiz creato dal proprio avversario! Quando tutti i gruppi si saranno sfidati tra loro, superando tutti i quiz creati, in base ai punteggi ottenuti, sarà proclamato il gruppo vincitore a cui sarà, simbolicamente, consegnato il premio precedentemente concordato.

 

 

Sesto passo: condivisione dei quiz, debrifing dell’attività e socializzazione dell’esperienza vissuta.

La nostra avventura alla scoperta dei quiz per il momento finisce qui, ma di sicuro troveremo altre occasione per sperimentare la piattaforma Kahoot!

Che dire?

Esperienza altamente formativa, quella presentata ai nostri studenti.

 

Non solo per la metodologie applicate  nelle attività sperimentate come la didattica laboratoriale, il learning by doing, il cooperative learning e  la flipped classroom, ma soprattutto per il supporto che ancora una volta proviene dalla sfera digitale che ha reso il processo di insegnamento stimolante e  quello di apprendimento creativo e divertente!

http://www.dida-tech.it/wp-content/uploads/2018/02/gruppi-di-lavoro-1.doc

 http://www.dida-tech.it/wp-content/uploads/2018/02/schema-quiz-1.doc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.